Panoramica

Lo scopo di un modello di capability maturity è quello di fornire una guida per lo sviluppo dell’abilità di un‘organizzazione di consegnare progetti, programmi e portfolio in maniera efficace ed efficiente. Questa capacità può essere considerata da due punti di vista: quello interno e quello esterno.

Dal punto di vista interno la capability maturityriguarda semplicemente lo sviluppo dell’abilità di un’organizzazione per far sì che un maggior numero di progetti e programmi consegnino i propri obiettivi (efficacia) e che la minor quantità possibile di investimenti vada sprecata (efficienza). Una gran parte del beneficio di sviluppare la capability maturity per scopi interni all'organizzazione si raggiunge semplicemente esaminando i processi interni ed assicurandosi che siano incorporati nella cultura dell'organizzazione. Persino un modello di maturity mediocre o inadeguato può agire come catalizzatore per questo miglioramento, anche se quanto più il modello sarà appropriato, maggiore sarà la stabilità e l'efficacia del miglioramento che ne deriverà.

Dal punto di vista esterno la capability maturity riguarda la rassicurazione degli stakeholder. Per esempio,se un cliente è intenzionato ad investire in un progetto o programma che deve essere consegnato da un terzo, avrà più fiducia nella prestazione di quel terzo che abbia raggiunto palesemente un alto livello di capabilty maturity. Questo punto di vista esterno richiede implicitamente di mettere a confronto la capability maturity di differenti organizzazioni, il che vuol dire che tali organizzazioni dovrebbero essere state valutate in base allo stesso modello.

Chiaramente, l’utilizzo ottimale della capability maturity si realizzerà laddove le organizzazioni siano valutate in base allo stesso modello per scopi esterni, ma sussista nel contempo sufficiente flessibilità all'interno di quel modello per tenere conto delle differenze del contesto della gestione dei progetti, programmi e portfolio di ciascuna organizzazione.

Gli attributi di alto livello nelle descrizioni della capability dovrebbero essere letti insieme alla funzione corrispondente, in modo particolare quando si interpretano gli attributi nel contesto della differenza fra progetti, programmi e portfolio.

Il principio fondamentale alla base di Praxis è che il project, programme e portfolio management comprende una vasta gamma di componenti che sono assemblati e adattati per soddisfare il contesto della unicità di ciascun singolo lavoro. Il modello di capability maturity di Praxis punta ad essere abbastanza flessibile da essere adattato a differenti contesti pur essendo sufficientemente coerente da permettere un confronto fra organizzazioni differenti.

Questo risultato si ottiene impostando gli attributi che descrivono differenti livelli di maturity ad un livello abbastanza alto. Questi attributi sono integrati con suggerimenti sulla loro applicazione. Il risultato è non dissimile dall'approccio della ISO9000, in cui ciascuna organizzazione può sviluppare un sistema di qualità per soddisfare il proprio contesto, ma, a condizione che il sistema di qualità sia allineato ai principi della ISO9001, può comunque essere accreditato ad uno standard universalmente accettato.

Il modello di maturity di Praxis adatta i principi del modello CMMI® applicando misurazioni separate per la capability (capacità intesa come abilità) e per la maturity (maturità). Il diagramma sottoriportato illustra la matrice di capability e maturity, mostrando solo un campione del framework delle funzioni.

 

Capability maturity levels

 

Il lato capability del modello segue la struttura del framework delle funzioni, così che la capability può essere sviluppata e valutata funzione per funzione. Un'organizzazione identificherà le funzioni che sono appropriate al suo contesto e svilupperà la sua capability di conseguenza.

La maturity si ottiene sviluppando la capability e implementando poi i processi del ciclo di vita che applicano le funzioni in maniera integrata e coordinata. La maturity viene accresciuta sviluppando la capability nelle funzioni pertinenti ed adottando i metodi appropriati (progetto, programma o portfolio).

Per facilitare il miglioramento, Praxis descrive ciascuna funzione mediante una serie di indicatori. Per ciascun indicatore sono descritti gli attributi che illustrano i diversi livelli di capability. Poiché i principi fondamentali della gestione delle funzioni sono molto simili fra loro, gran parte degli indicatori e degli attributi sono comuni a tutte le funzioni. L’insieme di questi indicatori e attributi comuni costituiscono gli obiettivi generali della capability. Per ogni funzione sono poi descritti gli indicatori e gli attributi che fanno riferimento a obiettivi specifici.

I livelli di maturity sono descritti per ciascun processo del ciclo di vita. Questo non implica che si possa definire la maturity di un'organizzazione per singoli processi. Un'organizzazione adatterà i suoi complessivi cicli di vita a seconda del contesto dei sui progetti, programmi o portfolio. Si giudica quindi come maturity il livello raggiunto in tutti i processi appropriati.

 

Maturity overview

 

Il modello di capability maturity deve la sua struttura alle sezioni Conoscenza e Metodo. Di ritorno, descrive una serie di attributi che definiscono un percorso di sviluppo standard per le funzioni e i processi.

La capability e la maturity al livello 2 richiedono l'impiego di persone esperte, pertanto le competenze in Praxis sono collocate a questo livello. Il modello di maturity fornisce un contesto organizzativo per lo sviluppo delle competenze individuali.

 

Grazie a E-quality Italia e a Project Management Europa per la traduzione

SHARE THIS PAGE
No history has been recorded.

Panoramica

Torna in cima