Piano di consegna

I piani di consegna assumono varie forme e dimensioni. Il primo piano di consegna da preparare sarà il piano di definizione del progetto o del programma. Successivamente, possono essere predisposti piani di consegna per una parte del ciclo di vita (ad esempio piano della fase di progetto o della tranche di programma), per una componente della consegna (ad esempio un piano di realizzazione dei benefici o un piano delle comunicazioni), oppure per un piano specialistico (ad esempio un piano per l’eccezione o un piano di contingency).

È utile seguire un formato coerente per tutti i tipi di piano di consegna, anche se lo si dovrà adattare secondo le necessità e non seguirlo pedissequamente.

Le sezioni sono di solito le seguenti:

  • Descrizione
    si tratta di una breve descrizione dell’oggetto del piano, ad esempio un progetto, una tranche di programma, le comunicazioni con gli stakeholder, la realizzazione dei benefici, la definizione del programma.
  • Dipendenze
    Tutti gli eventuali svariati fattori esterni da cui dipende il piano in questione, fra cui le approvazioni, i collegamenti ad altri progetti o programmi, la legislazione, le ricerche di mercato e così via.

  • Assunti
    Tutte le supposizioni su cui si basa il piano.
  • Lezioni incorporate
  • I dettagli delle lezioni pertinenti provenienti da un precedente lavoro analogo riviste e riadattate all’interno di questo piano.

  • Ambito
    L’ambito del piano estende la descrizione alla definizione degli obiettivi di cui si occupa. Può essere utile dichiarare in modo esplicito cosa non è incluso, oltre a ciò che è incluso.
  • Schedulazione
    Le tecniche di schedulazione adeguate al contesto e al dettaglio del piano genereranno diversi tipi di rapporti che possono essere inclusi in questa sezione.

  • La schedulazione può comprendere le attività che generano i prodotti, implementano il cambiamento, realizzano i benefici e gestiscono il lavoro.

  • Aspetto finanziario
  • L’argomento principale di questa sezione è il budget. I costi stimati di tutte le risorse coinvolte nella schedulazione saranno inclusi insieme ai budget di gestione per fattori quali il controllo del cambiamento, le risposte ai rischi e le riserve di gestione.

  • Controllo
    I dettagli di come sarà monitorato e controllato il piano, incluse le tolleranze relative a tutte le componenti pertinenti della consegna.
  • Documentazione complementare
  • Un piano non è mai a se stante e avrà inevitabilmente stretti legami con altri documenti. Questa sezione del piano, invece di duplicare le informazioni, dovrebbe indirizzare il lettore ad altri documenti e alle informazioni in essi contenute pertinenti al piano in questione, ad esempio il registro dei rischi o la specifica.

 

Grazie a E-quality Italia e a Project Management Europa per la traduzione

SHARE THIS PAGE
No history has been recorded.

Piano di consegna

Torna in cima