Comunità di pratica

Le Comunità di pratica (CoPs) sono gruppi di persone che condividono l’interesse per il Project, Programme e Portfolio management o per un suo aspetto. Gli obiettivi di queste comunità sono:

  • Condividere informazioni che aiutino i singoli a sviluppare le proprie competenze
  • Aiutare la professione per evolvere e migliorare collettivamente.

Una comunità di pratica ha tre aspetti:

  • Il dominio.
  • La comunità.
  • La pratica.

Il dominio è l’interesse comune. Potrebbe essere semplicemente il project, programme e portfolio management in generale, ma ci sono molti esempi di comunità di interesse più specializzate, come quelle sulla gestione del rischio o sulla gestione del valore. Il dominio può riferirsi anche ad un settore di business (per esempio edilizia, IT, governo locale, industrie farmaceutiche, ecc.) oppure ad un organizzazione di grandi dimensioni.

L’aspetto “comunità” riguarda il bacino geografico della comunità di pratica. Ci sono comunità di interesse internazionali, nazionali, regionali e locali. Esempi evidenti sono gli organismi professionali nazionali e internazionali, come l’International Project Management Association (IPMA), il Project Management Institute (PMI®) e la Association for Project Management (APM). Alcune comunità sono liberamente legate dalla loro appartenenza a gruppi dei social media.

La pratica è il modo in cui la comunità condivide le informazioni sul dominio prescelto. Questo può variare da una gestione formale della conoscenza all’interno di una Comunità di Pratica dell’organizzazione fino a gruppi di discussione aperta sui social media. Fra questi due estremi ci sono tutti i tipi di comunità che possono incontrarsi per scambiare punti di vista, organizzare eventi sullo sviluppo professionale continuo (CPD), pubblicare newsletter o anche offrire certificazioni.

La natura delle Comunità di Pratica è molto varia, ma tutte condividono l’obiettivo di trasferire la conoscenza e sviluppare le competenze. Altri benefici di una comunità comprendono:

  • Promuovere la professionalità del Project, Programme e Portfolio management;

  • Fornire un punto di riferimento per i professionisti che sono spesso esclusi dal contatto giornaliero con i colleghi professionisti;

  • L’effetto motivante dell’essere parte di una comunità di individui che hanno le stesse opinioni;

  • Il pensiero innovativo che scaturisce dalla condivisione delle esperienze;

È molto facile per le comunità essere costituite con entusiasmo e poi svanire per mancanza di sostegno. Quando un’organizzazione mette in piedi una comunità di pratica come parte del suo impegno verso la disciplina e la professione del Project, Programme e Portfolio management, deve essere consapevole del fatto che la comunità avrà bisogno del supporto dell’azienda e di un impegno continuo in termini di sostegno finanziario e di concessione ai Project, Programme e Portfolio manager del tempo necessario a prendervi parte.

 

Grazie a E-quality Italia e a Project Management Europa per la traduzione

SHARE THIS PAGE
24th August 2015Link to Italian translation added

Comunità di pratica

Torna in cima