Gestire il conflitto

Lo scopo di questa competenza è quello di realizzare gli obiettivi propri della funzione di gestione dei conflitti nel contesto dei progetti, programmi e portfolio, e cioè, i.e. to:

  • utilizzare gli aspetti positivi del conflitto;
  • risolvere i conflitti organizzativi e interpersonali;
  • minimizzare l’impatto dei conflitti sugli obiettivi.

Criteri di prestazione

Si deve essere in grado di:

  1. identificare le aree potenziali di conflitto e, se necessario, intraprendere azioni volte a prevenirlo o mitigarlo
  2. incoraggiare i membri del team e gli stakeholder a risolvere i conflitti tra di loro
  3. esaminare il conflitto dal punto di vista di tutte le parti
  4. valutare come risolvere la situazione e cercare un aiuto esterno ove opportuno
  5. negoziarecomunicare la soluzione concordata

Questa competenza è scritta soprattutto dal punto di vista di un manager che deve risolvere un conflitto insorto fra altri.

Tuttavia, tutti i membri del team dovrebbero avere ben presenti i principi di gestione dei conflitti e cercare di prevenire il conflitto negativo prima che questo arrivi al punto di richiedere una soluzione formale.

 

Conoscenza e comprensione

È necessario conoscere e comprendere:

  1. gli obiettivi propri della gestione dei conflitti
  2. il contesto del lavoro ed il suo impatto sulla gestione dei conflitti
  3. il conflitto come una normale componente dello sviluppo del team
  4. le ordinarie cause e fonti di conflitto
  5. la relazione fra ampiezza e frequenza del conflitto
  6. i modelli di risoluzione dei conflitti
  7. le risorse esterne appropriate e disponibili per la risoluzione dei conflitti

 

 

Grazie a E-quality Italia e a Project Management Europa per la traduzione

SHARE THIS PAGE
No history has been recorded.

Gestire il conflitto

Torna in cima