Analisi del Function point

E’ una tecnica di stima parametrica per lo sviluppo di software che fu sviluppata da A.J. Albrecht mentre lavorava per IBM nei primi anni ’80.

Il principio di questo approccio è che il software è costituito da un numero di Function Points che rientrano in una di cinque categorie. Per ogni function point viene dato un punteggio (il moltiplicatore) a seconda del suo grado di complessità. I punteggi relativi riportati di seguito si basano sull’analisi di numerosi progetti reali.

 

 

Avendo identificato i function points in un programma proposto, essi vengono moltiplicati per i punteggi di complessità per produrre il Function Point Count per il programma. Quindi, se un programma ha avuto cinque input esterni di dati di media complessità, questi contribuirebbero con un punteggio di 20 (cinque function point, con un moltiplicatore di quattro) al conteggio totale del programma.

Da questo, gli effort richiesti per il lavoro possono essere calcolati in base all’effort previsto per function point.

Naturalmente il principale fattore in tutto questo è la stima accurata del Function Point. Nonostante tutti i parametri si riduce ancora molto alla bravura dello stimatore.

 

Grazie ad E-quality Italia per la traduzione

SHARE THIS PAGE

29th July 2014Link to Italian translation added

Analisi del Function point

Torna in cima