Tecniche di stimando

Stimare, valutare: è l’attività di prevedere ciò che una porzione di lavoro richiederà in termini di tempo, di risorse e costi. Quest’attività può andare da una stima ad ampio livello di un progetto entro un programma, alla stima dettagliata delle singole attività in un pacchetto di lavoro.

Quasi tutte le attività di valutazione passano attraverso due fasi: top-down e bottom-up.

Nelle prime fasi della realizzazione di un progetto o di un programma sono necessarie stime approssimative sulla base di informazioni limitate. Quando il lavoro diventa man mano più definito può essere raggiunta una maggiore precisione, vale a dire che la definizione e la stima saranno sviluppate dall’alto verso il basso.

Una volta che il dettaglio è stato stabilito, si possono valutare piccole porzioni di lavoro con maggiore precisione. Le stime delle singole attività possono essere accorpate per ricavare costi e tempi totali più accurati, procedendo cioè dal basso verso l’alto.

Con diverse applicazioni nei contesti top-down e bottom-up, ci sono quattro approcci fondamentali per l’attività di valutazione:

  • Parametrico
  • Comparativo (noto anche come analogo)
  • Analitico
  • Soggettivo

Questi termini non si escludono a vicenda. Per esempio, un particolare metodo può combinare gli approcci parametrico e soggettivo; un altro può essere una combinazione di approccio comparato e approccio analitico. I metodi di stima sono tanto diversi quante sono le organizzazioni che intraprendono progetti e programmi.

L’approccio o la combinazione di approcci utilizzati dipenderanno dalla natura tecnica del progetto e dalla fase del ciclo di vita.

Per illustrare i diversi approcci, considerate il problema di dover decidere per quanto assicurare la vostra casa nel caso abbia bisogno di ricostruzione.

  • Approccio parametrico
  • L’approccio parametrico è quello generalmente adottato dalle compagnie assicurative. Il costo di ricostruzione si basa su alcuni parametri quali:
    • Numero di camere da letto
    • Appartamento / Casa / Villino a due piani / Villa
    • Villa indipendente / a schiera / terrazzata
    • Garage / No garage
    • Numero di piani

  • A seconda dei parametri di cui sopra sarebbe emersa una serie di formule con un costo di ricostruzione. Questo esempio di approccio parametrico è chiaramente agli stadi iniziali della fase di valutazione top-down.

  • Approccio analogo
  • Nell’approccio analogo (chiamato anche comparativo) chiedereste alle persone che hanno recentemente costruito case, qual è il costo del lavoro. Potreste regolare le cifre che vi hanno fornito tenendo in considerazione le differenze tra la vostra casa e la loro. Per fare questo confronto avete bisogno di informazioni più dettagliate rispetto a come la vostra casa sia diversa da quelle utilizzate per il confronto, e quindi tale valutazione è più avanzata nella fase top-down.

  • Approccio analitico
  • L’approccio analitico comporterebbe il calcolo dei costi di costruzione da primi inizi ed è quello che un costruttore avrebbe fatto se avesse avuto a disposizione un set completo di piani per una casa corredati di prezzo. Ciò sarebbe ricavato dai quantitativi dei materiali, i dati sulla produttività per i diversi scambi e i costi di noleggio dei macchinari. Questo si configura come un processo molto bottom-up e sarebbe basato su una struttura di scomposizione del prodotto o del lavoro.

  • Approccio soggettivo
  • Non tutti i progetti si prestano a misurazioni fisiche del lavoro da fare. In molti casi l’approccio deve essere un approccio soggettivo caratterizzato dalla domanda: “Sulla base della sua esperienza, quanto tempo ci vuole per fare questa attività e che quanto costerà?”

La valutazione costituisce la base delle promesse fatte alle parti interessate e stime imprecise possono costituire la fonte di molti conflitti. Se tutto potesse essere previsto con una precisione del 100% ci sarebbe difficilmente bisogno di una gestione per il progetto e per il programma, ma non è chiaramente un caso realistico.

Molti approcci alla pianificazione sono stati sviluppati per affrontare l’incertezza intrinseca nelle valutazioni. Le tecniche Monte Carlo, PERT e quelle della catena critica applicano differenti combinazioni di approcci statistici e psicologici per fornire pianificazioni più pragmatiche.

 


Grazie ad E-quality Italia per la traduzione

SHARE THIS PAGE

29th July 2014Link to Italian translation added

Tecniche di stimando

Torna in cima