Line of balance

Si tratta di una tecnica di schedulazione dei tempi che viene di solito utilizzata in situazioni nelle quali risorse specializzate eseguono la stessa attività su più prodotti di uno stesso progetto. Per esempio in un complesso abitativo.

 

Il grafico sopra riportato mostra quattro squadre di lavoratori che si spostano fra 7 unità abitative. Su ciascuna unità, ogni attività specialistica può iniziare solo immediatamente dopo che è stata terminata quella precedente. Tuttavia questo comporterà che le strutture in legno, ad esempio, saranno eseguite su più unità contemporaneamente.

È molto più efficiente schedulare il lavoro in maniera tale che sul posto ci sia una sola squadra per ciascuna attività specialistica e che quella squadra possa avere una continuità nel lavoro dall’inizio alla fine.

Questo si nota più facilmente nel grafico modificato riportato qui sotto.

 

 

Le linee continue rendono più chiaro come ciascuna attività specialistica vada avanti ad una velocità differente. Più ripida è la linea e più veloce è lo spostamento dell’attività specialistica fra le unità.

L’inizio di ciascuna attività specialistica è schedulato in modo tale che il lavoro sia completato il prima possibile e senza soluzione di continuità.  All’inizio o alla fine del lavoro delle varie attività specialistiche si creano dei cuscinetti (buffer) naturali che possono essere usati in modo simile al float di una schedulazione basata sull’analisi del cammino critico.

I grafici della line of balance sono a volte combinati con layout fisici del lavoro sull’asse verticale, e possono essere definiti come grafici time chainage.

 

 

 

Grazie a E-quality Italia e a Project Management Europa per la traduzione

SHARE THIS PAGE
No history has been recorded.

Line of balance

Torna in cima